Gli allineamenti di Carnac in Bretagna, nella Francia nord-occidentale, comprendono il più grande raggruppamento di megaliti esistenti al mondo, esteso per circa 8 chilometri. Le pietre (menhir) – più di 3000 – che lo compongono sono disposte su più file parallele, orientate verso occidente.

La vasta e suggestiva pianura di Carnac, oltre agli allineamenti presenta alcune pietre disposte a cerchio, tombe a tumulo e alcuni dolmen.

I megaliti, i menhir e i dolmen di Carnac

Il termine megalito è usato genericamente per descrivere strutture in pietra erette in molte parti del mondo in periodi differenti. Più in particolare, si definiscono menhir i grandi massi allungati collocati in posizione verticale e dolmen i monumenti funerari costituiti da uno o più lastroni orizzontali sorretti da lastroni verticali.

Si pensa che gli allineamenti di Carnac furono eretti durante il Neolitico, tra il V e il III millennio a.C., da alcune popolazioni locali, che si dedicavano all’agricoltura e all’allevamento.

Costoro avrebbero realizzato queste impressionanti file di dolmen e menhir, disposti in ordine decrescente di altezza, attraverso pinete e brughiere per chilometri, fino a perdersi all’orizzonte.

Perché le abbiano erette resta ancora un mistero. Oggi si pensa che avessero una funzione astronomica (le fasi lunari, il percorso del Sole, il ritmo delle stagioni) o forse religiosa.

Molti di questi menhir sono decorati da incisioni raffiguranti linee, serpentine, menandri e labirinti. È come se ognuno di essi fosse stato contrassegnato e rappresentasse una persona o un dio, individuabile grazie al suo simbolo.

Allineamenti di Carnac – la leggenda

La leggenda narra che i massi sono i soldati di una regione romana, pietrificati da San Cornelio, nativo della Bretagna e patrono di Carnac.

Cornelio, papa del III secolo, stava fuggendo dalle persecuzioni quando uno stuolo di soldati l’avrebbe circondato. Allora il santo si sarebbe messo a pregare Dio che avrebbe trasformato i nemici in pietra, salvandolo dalla morte.

Info utili

Per maggiori informazioni su orari e giorni di apertura, acquisto biglietti, visite guidate e come arrivare andate sul sito ufficiale.