Casa Leopardi – Casa natale di Giacomo Leopardi

Casa Leopardi, a Recanati

Casa Leopardi o Palazzo Leopardi è la casa natale di Giacomo Leopardi. Qui il poeta nacque il 29 giugno 1798, primogenito del conte Monaldo e di Adelaide Antici. È tuttora abitata dai discendenti della sua famiglia.

Casa Leopardi si trova a Recanati nel rione Monte Morello. Recanati, il «natìo borgo selvaggio» di Leopardi, all’epoca era parte dello Stato della Chiesa.

L’attuale struttura si deve al restauro eseguito verso la metà del Settecento dall’architetto Carlo Orazio Leopardi, prozio del poeta, che riunì in un unico nucleo diversi edifici in cui la famiglia aveva abitato fin dal XIII secolo e progettò la facciata in stile neoclassico e il grande scalone centrale.

Al primo piano vi è la Biblioteca-Museo di quattro sale dove sono conservati 25.000 volumi consultabili da parte di studiosi, previa autorizzazione della famiglia. Si deve a Monaldo Leopardi, il padre di Giacomo, la costituzione della preziosa biblioteca da lui dedicata «filiis, amicis, civibus» («ai figli, agli amici, ai concittadini»).

La biblioteca di Casa Leopardi, a Recanati
La biblioteca di Casa Leopardi, a Recanati

Il percorso museale conduce il visitatore in alcune sale del palazzo arredate con mobili d’epoca e decorate con delicati stucchi e tempere ai soffitti.

Sulla piazza (Piazza Sabato del villaggio) si affaccia anche la cosiddetta “casa di Silvia”, una lunga costruzione adibita a scuderia dove, ai piani superiori, abitavano alcune famiglie di domestici, tra cui quella di Teresa Fattorini, morta giovanissima di tubercolosi il 30 settembre 1818, e celebrata poi dal poeta come Silvia (A Silvia).

Invece, la chiesa posta di fronte a Casa Leopardi è la Chiesa di Santa Maria di Montemorello, dove il piccolo Giacomo Leopardi venne battezzato il 30 giugno 1798.

Nel 2013 Casa Leopardi è stato il set del film Il giovane favoloso, di Mario Martone, con Elio Germano, nei panni del poeta.