La Cascata delle Marmore si forma nel punto di incontro tra le acque del fiume Velino e del fiume Nera (affluente del Tevere). Percorre un dislivello complessivo di 165 metri ed è la cascata più alta d’Italia e tra le più alte d’Europa.

È anche conosciuta con il nome di Cascate delle Marmore perché i salti sono ben tre.

Cascate delle Marmore dove si trova?

Si trova a circa 8 km da Terni, al confine tra Lazio e Umbria.

Le Cascate delle Marmore come si sono originate?

La Cascata delle Marmore risale al 271 a.C. quando il console romano Manio Curio Dentato ordinò la realizzazione di un canale per far defluire le acque stagnanti del Velino verso il Nera, deviando il corso del fiume.

Il canale era necessario perché il passaggio del fiume Velino nella pianura Reatina creava grossi problemi. Infatti la particolare conformazione del terreno della pianura Reatina creava una palude stagnante pericolosa per la popolazione residente.

Si tratta quindi di una cascata artificiale, utilizzata oggi per la produzione di energia idroelettrica.

Perché si chiama Cascata delle “Marmore”?

La cascata deve l’origine del suo nome ai sali di carbonato di calcio presenti sulle rocce, molto simili al marmo bianco!

Visitare la Cascata delle Marmore: info, prezzi, orari…

La cascata non è sempre in funzione: il flusso è controllato ed è attivato a intervalli regolari.

Per organizzare al meglio la vostra visita alla Cascata delle Marmore e conoscere orari e aperture, prezzi e acquisto biglietti, visite guidate e altro ancora andate sul sito ufficiale www.cascatedellemarmore.info