Centro Nazionale di Studi Leopardiani

L'ingresso del Centro Nazionale di Studi Leopardiani, Recanati
L'ingresso del Centro Nazionale di Studi Leopardiani, Recanati

Il Centro Nazionale di Studi Leopardiani, a Recanati, è sorto nel 1937 sulla sommità del monte Tabor, sul colle dell’Infinito. Lo scopo è diffondere l’opera di Giacomo Leopardi in Italia e nel mondo.

Il Centro Nazionale di Studi Leopardiani contiene una Biblioteca e un Museo.

La Biblioteca si compone di circa 15.000 scritti, che costituiscono una raccolta critica esclusiva sulla produzione leopardiana.

Il Museo è articolato in tre sezioni:

  • un percorso bio-bibliografico sul poeta, che presenta documentari relativi alla sua città, alla famiglia, alla vita e all’ambiente in cui visse;
  • una parte che raccoglie alcune opere pittoriche e grafiche ispirate al poeta, di proprietà del Centro;
  • una terza sezione, gradita ai giovani, che ospita mezzi audiovisivi per una presentazione di Leopardi più originale.