La Rocca di Angera, che domina il lato meridionale del Lago Maggiore, fu, nel corso del Duecento, il perno delle lotte tra Visconti e Torriani, che si contendevano il dominio sulla contea di Angera.

Definitivamente conquistato dai Visconti, il complesso fortificato della Rocca di Angera fu consolidato e ristrutturato, diventando, insieme alla Rocca di Arona (ora smantellata), sull’altra sponda del Lago Maggiore, uno dei cardini del dominio di questa famiglia.

La rocca, infatti, che domina l’accesso dal Lago al Ticino e da questo, attraverso il Naviglio Grande, a Milano, permetteva ai Visconti di controllare una delle principali arterie militari e commerciali della Lombardia occidentale.

La Rocca di Angera vista da Arona
La Rocca di Angera vista da Arona