Le città principali della Sicilia hanno origini antiche e custodiscono preziosi tesori culturali, artistici e architettonici, che sono il lascito delle grandi civiltà che dominarono l’isola: Fenici, Greci, Romani, Arabi, Normanni, Svevi e Spagnoli.

La Sicilia greca

La civiltà greca fu fondamentale per lo sviluppo delle città costiere, prime fra tutte Agrigento e Siracusa, che ospitano magnifici resti archeologici attraverso cui è possibile rivivere la suggestiva atmosfera dell’antica Grecia.

Valle dei Templi - Sicilia
Il Tempio della Concordia – Valle dei Templi di Agrigento

La Valle dei Templi di Agrigento custodisce molti imponenti templi della Magna Grecia, tra questi il Tempio della Concordia.

La Sicilia medievale

Palermo, già porto strategico al tempo dei Romani e dei Bizantini, divenne in età araba uno dei centri più popolosi, ricchi e raffinati dell’impero islamico. Quest’importanza continuò durante tutto il Medioevo: Palermo fu capitale dei Normanni e degli imperatori di Svevia, che la arricchirono di tesori inestimabili.
Aggirandoci per le vie di Palermo, capoluogo di regione, scopriremo nelle chiese e nei palazzi le impronte dei tanti popoli.

Cattedrale di Palermo, Sicilia
Cattedrale di Palermo – Sicilia

La cattedrale di Palermo presenta una mescolanza unica di stili: arabo-normanno, gotico-catalano e barocco.

 

La Sicilia barocca

Noto è una città barocca, che sorge in un’area ricca di miniere di bitume e pozzi di petrolio. La città di Noto fu completamente distrutta da un terremoto nel 1693. Subito ricostruita nelle vicinanze, si arricchì di splendide chiese e palazzi in stile barocco.

La Cattedrale di Noto dopo il restauro
La Cattedrale di Noto dopo il restauro

La bellissima cattedrale di Noto, dopo i danni subiti per un rovinoso crollo (13 marzo 1996), a causa di un grave difetto costruttivo, è stata restaurata e restituita all’antico splendore nel 2007.

La Cattedrale di Noto dopo il crollo
La Cattedrale di Noto dopo il crollo

La Cattedrale di Noto subito dopo il crollo nel 1996.