Mercato della Vucceria, tra i simboli di Palermo

Mercato della Vucciria, Palermo

Il mercato della Vucceria è il famoso mercato di Palermo; esprime una delle tante anime della città siciliana fondata dai Fenici nel 734 a.C.

Il mercato della Vucceria si estende tra via Roma e il Cassaro, ossia Corso Vittorio Emanuele.

Il nome deriva dal francese boucherie, “macelleria”, perché all’inizio era destinato al macello e alla vendita delle carni. In seguio divenne un mercato di pesce, frutta, verdura e carne esposti all’aperto, in un tripudio di colori, suoni e odori.

Vi sono banchetti che preparano polpi lessati, altri che arrostiscono gli spiedini di interiore o che lessano la milza, elemento indispensabile per il pane ca’ meusa, lo spuntino preferito dai palermitani.

Il mercato della Vucceria è stato immortalato anche dal pittore siciliano Renato Guttuso nel dipinto La Vucceria del 1974, oggi conservato presso il Palazzo Steri (Palermo).

Mercato della Vucceria, simbolo di Palermo
Renato Guttuso, La Vucceria, 1974, Palazzo Steri