Monumento a Cervantes, Plaza de España (Madrid)

Monumento a Cervantes, Plaza de España, Madrid
Monumento a Cervantes, Plaza de España, Madrid

Il Monumento a Cervantes, autore dell’universale Don Chisciotte della Mancia, si trova al centro de Plaza de España, lo spazio più rappresentativo di Madrid.

È a Madrid infatti che Miguel de Cervantes Saavedra, il più grande romanziere spagnolo, è vissuto a più riprese durante la sua vita; qui ha trascorso gli ultimi trentacinque anni componendo le sue opere più importanti: le Novelle esemplari (1613), il Viaggio al Parnaso (1614), la seconda parte del Don Chisciotte (1615) e le Otto commedie e otto intermezzi (1615); qui è morto il 22 aprile del 1616, lo stesso anno in cui, in Inghilterra, è morto William Shakespeare.

Il Monumento a Cervantes in Plaza de España è composto da una scultura in pietra del grande romanziere seduto, che sovrasta le sculture in bronzo di Don Chisciotte a cavallo e Sancho Panza in sella a un asino. È inoltre rappresentato l’amore di Don Chisciotte nelle sculture in pietra della contadina Aldonza Lorenzo e dell’immaginaria Dulcinea del Toboso.

Ai piedi delle due sculture in bronzo si trova una grande fontana.

A progettare il monumento gli architetti Rafael Martinez Zapatero e Pedro Muguruza e lo scultore Lorenzo Coullaut Valera. È stato poi in gran parte realizzato tra il 1925 e il 1930 e portato a termine tra il 1956 e il 1957 da Federico Coullaut-Valera Mendigutia, figlio dello scultore che aveva ideato l’opera.