Pietà Rondanini, la scultura di Michelangelo al Castello Sforzesco di Milano, iniziata tra il 1552 e il 1553, probabilmente per il suo stesso sepolcro.

La Pietà Rondanini Michelangelo la riprese poi a scolpire tra il 1555 e il 1564, anno della sua morte. Si tratta infatti dell’ultima opera incompiuta di Michelangelo, morto a Roma il 18 febbraio 1564.

Dove si trova la scultura Michelangelo Castello Sforzesco?

La Pietà Rondanini perché si chiama così?

La Pietà Rondanini di Michelangelo, grande artista del Rinascimento e uno dei più grandi di tutti i tempi, si chiama così perché nel 1744 i marchesi Rondanini la acquistarono e la collocarono nel palazzo di famiglia a Roma. Nel 1952 il comune di Milano la acquistò e oggi è conservata al Castello Sforzesco.

Michelangelo La Pietà Rondanini descrizione

Durante la sua vita, Michelangeo Buonarroti affronta più volte la rappresentazione della Pietà. La prima la scolpisce poco più che ventenne a Roma, dopo il suo arrivo alla corte papale. Si tratta della Pietà Vaticana, custodita in San Pietro. La seconda è la Pietà Bandini a Firenze, realizzata a quasi 80 anni di età.

L’ultima elaborazione di questo tema è la Pietà di Rondanini. È anche l’ultima opera di Michelangelo; la modifica più volte, lavorando sempre lo stesso blocco di marmo.

Si tratta di un “non finito“, cioè di un’opera levigata e lavorata solo in alcune parti, mentre altre sono lasciate in uno stato di abbozzo, quasi a voler riflettere il tormentato processo creativo di Michelangelo.

La scultura, in marmo proveniente dalla Alpi Apuane, è alta 196 centimetri, larga 70 e profonda 73. Rappresenta la Madonna in piedi, che regge il corpo morto di suo figlio Gesù, dopo la Crocifissione. Le due figure sono molto allungate, quasi filiformi.

L’andamento veriticale e curvo trasmette la sensazione della precarietà e della fragilità umana.

I visi appena abbozzati rendono invece in modo drammatico il dolore, il tormento dello stesso artista che oramai sente la sua stessa morte avvicinarsi.

Per maggiori informazioni guarda la pagina dedicata alla Pietà Rondanini Castello Sforzesco di Michelangelo sul sito Museo del Castello Sforzesco di Milano.