San Marino, il più antico stato indipendente d’Europa

San Marino, il fortilizio della Guaita

La Repubblica di San Marino è situata sull’Appennino Tosco-Emiliano, al confine tra la Romagna e le Marche.

La Repubblica di San Marino è il più antico stato indipendente d’Europa. Secondo la tradizione, fu fondata nel IV secolo d.C da un gruppo di cristiani dalmati che, per sfuggire alle persecuzioni dell’imperatore romano Diocleziano, si rifugiarono sull’aspra vetta del monte Titano e vi crearono una comunità religiosa. In seguito, per difendersi dalle incursioni dei barbari, i sammarinesi eressero a più riprese grandi fortificazioni. Riconosciuta indipendente nell’anno 885, la comunità si diede uno statuto repubblicano nell’XI secolo; nel 1862 la Repubblica di San Marino ottenne la protezione dello Stato italiano.

All’XI secolo risale la piccola fortezza della Guaita (nell’immagine) che domina da una delle tre punte del monte Titano il sottostante abitato di San Marino.

Dal 2008 il centro storico e il monte Titano sono diventati patrimonio dell’umanità dell’Unesco.

San Marino ha una ridotta superficie (61,20 km²) e metà dei suoi cittadini vive all’estero, Italia compresa.
Ai piedi del monte Titano sorgono altri paesi, come Borgo Maggiore e Serravalle, dove si concentrano le attività industriali del piccolo stato. Non esistono controlli alle frontiere e tutti, visitatori e turisti, possono entrare e uscire liberamente.

San Marino ha siglato con lo stato italiano un trattato di unione doganale e accordi speciali in campo postale, telegrafico e telefonico; grazie a un accordo con l’Italia, San Marino partecipa all’Unione Monetaria Europea e la sua moneta è l’euro.
La principale risorsa economica è costituita dal turismo; sono sviluppate anche le attività bancarie e finanziarie, favorite da norme fiscali che prevedono tasse meno gravose di quelle italiane.