Taj Mahal è uno dei simboli dell’India, meta di pellegrinaggi e visite turistiche.

Si trova ad Agra, nello Stato dell’Uttar Pradesh, nell’India settentrionale. È inserito nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco ed è una delle sette meraviglie del mondo moderno.

Il Taj Mahal è un monumento funerario (1632-1650) fatto costruire dal sultano moghul Shah Jahan per l’amata moglie, originaria della Persia, Munmtaz Mahal, morta di parto nel 1631.

Questo bellissimo edificio, capolavoro dell’arte musulmana in India, è realizzato in marmo bianco scintillante, che sembra cambiare colore a seconda della luce del giorno. È decorato con pietre dure e preziose che riproducono importanti versetti del Corano.

Sorge su una piattaforma rettangolare che presenta su ogni angolo un alto minareto.

Sulla facciata si aprono eleganti archi ogivali; il palazzo è sormontato da cinque cupole, quattro più piccole ai lati e una grande al centro.

Si dice che siano serviti mille elefanti e altrettanti bufali per trasportare i pregiati materiali destinati alla costruzione del tempio, dal marmo bianco di Makrana alla giada e al cristallo della Cina, dagli zaffiri dello Sri Lanka ai lapislazzuli dell’Afghanistan.