Tomba di Machiavelli in Santa Croce a Firenze

Tomba di Machiavelli
Innocenzo Spinazzi, Monumento funebre di Niccolò Machiavelli, 1787, scultura in marmo, Firenze, Chiesa di Santa Croce.

La Tomba di Machiavelli, o meglio il Monumento funebre di Niccolò Machiavelli è collocato nella parte destra della navata centrale della Chiesa di Santa Croce a Firenze.

Niccolò Machiavelli muore il 21 giugno del 1527. Il mese prima, dopo il Sacco di Roma ad opera delle truppe imperiali, i Medici sono nuovamente cacciati da Firenze e ritorna il regime repubblicano. Machiavelli, dopo gli anni dell’esilio trascorsi nella tenuta dell’Albergaccio, spera di riavere il suo incarico di segretario della Repubblica fiorentina. Se lo vede invece rifiutare, accusato di aver collaborato con i Medici. Deluso e addolorato si ammala e muore poco dopo.

Viene sepolto nel corso di una modesta cerimonia funebre nella tomba di famiglia in Santa Croce a Firenze. Solo nel 1787 la città di Firenze gli fa edificare un monumento nella basilica stessa.

Sul monumento è assisa la figura allegorica della Diplomazia; la lastra frontale reca incisa l’epigrafe: «Tanto nomini nullum par elogium» (Nessun elogio sarà mai degno di tanto nome).