La tomba di Tutankhamon, scoperta il 4 novembre 1922 dall’archeologo inglese Howard Carter, si trova a circa 8 metri di profondità, nella Valle dei Re, nell’attuale Luxor, in Egitto.

Il faraone Tutankhamon (1341 a.C.-1323 a.C.) aveva solo 8 anni quando salì al trono e circa 19 quando morì.

Si è trattata di una scoperta importante perché la tomba di Tutankhamon è l’unica tomba appartenuta a un faraone giunta intatta fino a noi.

Infatti è la sola a non essere stata saccheggiata dai ladri nel corso del tempo. È quindi completa di tutti gli oggetti che furono sepolti assieme al faraone, fra cui quattro sarcofagi, ornati di rilievi e pitture, che contenevano il corpo (il più interno è realizzato in oro massiccio).

Ma l’oggetto più prezioso ritrovato è la maschera funebre in oro massiccio e pietre preziose di Tutankhamon.

Maschera funebre di Tutankhamon
Maschera funebre di Tutankhamon

Quella di Tutankhamon è una tomba molto piccola, almeno rispetto alle altre tombe della Valle dei Re. Si ritiene infatti che la morte prematura del giovane faraone abbia colto impreparati i funzionari che dovettero scegliere una tomba forse già destinata a un alto funzionario della corte.

La tomba è introdotta da una scala e da un corridoio di accesso alla prima sala, l’Anticamera, e a un ambiente annesso.

Dall’Anticamera, si giunge alla Camera funeraria. Dalla Camera funeraria, infine, si giunge alla Sala del Tesoro.