Panorama di Tokyo con la Tokyo Tower
Panorama di Tokyo con la Tokyo Tower (@Depositphotos).

“Perfect Days” è l’ultimo film di Win Wenders, ambientato a Tokyo. Narra la storia di Hirayama (interpretato dall’attore Kōji Yakusho), un sessantenne che vive i suoi “giorni perfetti” tra la lettura di classici americani, la meditazione nei parchi cittadini e il suo lavoro di addetto alla pulizia dei bagni pubblici di Tokyo.

Il film è una guida a luoghi più o meno conosciuti ai turisti che vogliano visitare la capitale del Giappone.

I bagni pubblici di Tokyo

Il Tokyo Toilet Project nasce nel 2018 con l’obiettivo di incentivare l’uso delle toilette pubbliche, presentandole come luoghi puliti e sicuri anche per donne e ragazzi. Il progetto ha visto il coinvolgimento di architetti e creativi famosi di progettare dei bagni pubblici che fossero funzionali, ma anche belli da vedere e in armonia con l’ambiente in cui fossero installati. Tra le archistar che hanno contributo all’iniziativa Ban Shigeru, vincitore nel 2014 del premio Pritzker per l’architettura, che ha realizzato due bagni unici: uno nell’Yoyogi Fukamachi Mini Park con i vetri nelle tonalità del rosa, arancione e violetto e l’altro nel Haru-no-Ogawa Community Park con le vetrate azzurro e verde.

Shibuya City, Tokyo, Japan - Il bagno pubblico del Haru-No-Ogawa Community Park
Shibuya City, Tokyo, Japan – Il bagno pubblico del Haru-No-Ogawa Community Park (@Depositphotos)

Entrambi sono all’avanguardia tecnologica con il wc dotato di spruzzino per il bidet, la tavoletta riscaldante e una tastiera hi-tech per gestire diverse altre funzioni, oltre ai vetri che con la chiusura della serratura da trasparenti diventano opachi. Le vetrate sono indispensabili per capire subito se il bagno è pulito e se c’è qualcuno all’interno. Di notte, poi, le strutture illuminano il parco, rendendolo meno isolato.

Il quartiere di Shibuya

Shibuya è il quartiere che tutti i giorni il protagonista raggiunge per svolgere il suo lavoro. Simbolo della città di Tokyo per i suoi grattacieli avveniristici, per i negozi di moda, soprattutto giovanile, per le mostre d’arte, ma soprattutto per il suo incrocio principale, che ad ogni ora del giorno e della notte è attraversato da migliaia di persone.

Il distretto di Shibuya a Tokyo. Shibuya Crossing è uno dei più affollati attraversamenti pedonali del mondo. (@Depositphotos)

Se pianificate un viaggio a Tokyo non potrete fare a meno di attraversare anche voi questo incrocio, confondendovi tra la folla degli abitanti di Tokyo.

Giardini Rikugien

Il giardino Rikugien è il luogo dell’anima per Hirayama. Tutti i giorni si siede a una delle panchine del parco per mangiare il suo pranzo, scatta una foto alle fronde degli alberi che si stagliano nel cielo, cerca nuovi germogli da rinvasare nel suo personale giardino zen all’interno del suo appartamento. Anche la nipote, per i giorni che vive con Hirayama, condivide questo stato di benessere e contemplazione della natura.

Giardino Rikugien Tokyo
Giardini Rikugien Tokyo (@Depositphotos).

I giardini di Rikugien furono creati intorno al 1700 come giardino dedicato alla passeggiata, su richiesta del quinto shogun del Giappone, Tsunayoshi Tokugawa (1646-1709). Questi tranquilli giardini sono un buon esempio degli 88 siti pittoreschi che compaiono nel Kishu Wakanoura e nelle poesie giapponesi, offrendo viste splendide da tutte le angolazioni. Dopo una giornata in visita alla città moderna, una pausa in questo luogo incantato sarà un momento unico di relax e meditazione.

Questi sono solo alcuni spunti per visitare la città di Tokyo come Hirayama, il protagonista del film Perfect Days. Se pianificate una vacanza nella capitale giapponese, non mancate di cercare anche i piccoli luoghi, osservare gli abitanti e godere delle atmosfere raccontate nel film.